Terapia

17 bis terapia
17 bis terapia

press to zoom
16 terapia ter
16 terapia ter

press to zoom
19 terapia
19 terapia

press to zoom
17 bis terapia
17 bis terapia

press to zoom
1/6
  • CHIRURGIA

    • Estrattiva​

    • Parandotale

    • Implantale

  • ENDONDOZIA

  • ESTETICA

  • RESTAURATIVA

    • DIRETTA​

      • Conservativa​

    • INDIRETTA​

      • Fissa​

      • Implantare

      • Rimovibile

  • SEDAZIONE COSCIENTE

 

Quando si arriva a malattia già iniziata, anche se ancora asintomatica, si parla di prevenzione secondaria, che comporta interventi di secondo livello: quindi terapie conservative cariologiche, gnatologiche, parodontali, protesiche

 

Per prevenzione terziaria si intende la terapia che controlla e limita gli  esiti più complessi della malattia, riparando i deficit ed evitando il peggioramento del danno.

 

L’intervento terapeutico deve:

  • risultare conseguenza di una precisa diagnosi

  • essere il meno invasivo possibile, ma commisurato al problema

  • tenere conto delle linee guida accreditate

  • essere basato sull’evidenza dell’efficacia

  • avere una prognosi prevedibile

  • essere documentato e verificato nel tempo

 

L’esecuzione di corrette pratiche terapeutiche prevede:

  • idonea preparazione e aggiornamento continuo

  • predisposizioni di mezzi e strumenti adeguati

  • organizzazione di ogni dettaglio operativo

  • formazione di personale ausiliario responsabile e motivato

  • adozione di protocolli operativi rigorosi, atti a garantire la qualità e la sicurezza delle cure

L'anestesia locale e loco-regionale assicura trattamenti indolori; la sedazione cosciente è utile in casi speciali di intolleranza, iperreflessia faringea, bambini non collaboranti, ansia elevata, odontofobia, attacchi di panico.